Mediaset ferma le nuove puntate di Avanti un altro, Paolo Bonolis: Perché interromperci?

Mediaset ferma le nuove puntate di Avanti un altro, Paolo Bonolis: Perché interromperci? 2

L’emergenza Coronavirus sta travolgendo le emittenti televisive. Se la Rai è stata costretta a fermare diversi programmi nelle ultime ore come “Chi l’ha visto?”, “Agorà” e “Domenica In”, Mediaset ha dato notizia di una rimodulazione dei palinsesti day time di Canale 5 attraverso un comunicato diramato nelle ultime ore, che informa come, per evidenti problemi organizzativi legati all’emergenza sanitaria, “Mattino 5”, “Forum”, “Uomini e donne”, “Avanti un altro” verranno rimodulati nella programmazione a partire da lunedì 16 marzo 2020.

I cambi di palinsesti Mediaset

Se nel caso di “Uomini e Donne” si proseguirà fino ad esaurimento delle puntate disponibili per poi sospendere la messa in onda a partire dal 23 marzo e per “Mattino 5” aumenteranno gli spazi informativi sulla vicenda con il nuovo nome ad hoc “Mattino 5-Speciale Coronavirus”, per quanto riguarda “Forum” e “Avanti un altro”, saranno programmate riproposizioni che andranno in onda nella collocazione abituale delle trasmissioni.

La protesta di Paolo Bonolis

Per la decisione relativa ad “Avanti un altro” sono però arrivate le proteste di Paolo Bonolis. Il conduttore, come il suo entourage aveva già spiegato a Fanpage.it alcuni giorni fa, ha sottolineato su Instagram che le registrazioni di “Avanti un altro” sono state già completate e di non comprendere la scelta di Mediaset di proporre il programma in replica nei prossimi giorni, a fronte della disponibilità di puntate inedite già a disposizione. “Non capisco – scrive Paolo Bonolis – Le nostre puntate sono tutte già registrate. Gli ascolti sono ottimi e la gente, in questi giorni difficili, rintraccia in esse un momento di svago. Perché interromperci quando il prodotto è completo e già a loro completa disposizione non necessitando quindi di ulteriori registrazioni? Mah”.

Le possibili ragioni della scelta di Mediaset

Scelta, quella di Mediaset, che potrebbe essere spiegata con l’impossibilità di organizzare le registrazioni di “Caduta Libera” e “Conto alla rovescia”, i quiz di Gerry Scotti che avrebbero dovuto occupare la fascia preserale di Canale 5 una volta terminata l’edizione in corso di “Avanti un altro”. Va da sé che al momento le disposizioni governative impediscano la realizzazione di qualsiasi programma, quindi anche di quelli previsti per la prossima primavera.

Link Riferimento



Lascia un commento

Open chat
1
Benvenuto. Hai bisogno di informazioni?
Powered by