Creare marchio aziendale immagine aziendale 4plan-agenzia-di-web-marketing-Umbria-Perugia-Assisi-Orvieto-Spello-Terni-Gubbio-Milano-Roma-Torino-Firenze

Come costruire un Marchio Aziendale efficace

Il Marchio Aziendale

Le aziende sono organismi viventi che operano nella società e come tali sono assoggettate ai principi consueti del vivere. Tutte le persone hanno un’identità, per le aziende si parla di immagine coordinata. Elemento cardine è il marchio aziendale: scopri le sue caratteristiche immutabili e come costruire un marchio efficace.

Caratteristiche di un Marchio Aziendale

Principi costruire un marchio 4plan agenzia di web marketing Umbria Perugia Assisi Orvieto Spello Terni Gubbio Milano Fir

Principi costruire un marchio

Il marchio aziendale è un segno, solitamente un pittogramma che cattura l’occhio ed esprime alcuni concetti. In particolare dà informazioni sull’azienda quali, ad esempio, la sua “mission” o le sue prerogative. Cosa ben più importante però è il fatto di essere il vestito dell’azienda stessa. È il segno distintivo che permette di ricollegare il marchio al mondo aziendale che ne sta dietro.

Nelgraphic design“, la disciplina della progettazione grafica e della comunicazione visiva, esistono perlopiù principi. Questi principi, che è bene osservare, permettono la classificazione delle caratteristiche che un marchio deve avere per essere efficace.

Il Marchio Aziendale efficace

Scalabilità

Un marchio deve essere progettato per essere utilizzabile in diverse grandezze. È infatti usuale doverlo apporre dapprima su un’insegna di grandi dimensioni e poi stamparlo molto piccolo in un biglietto da visita. La prerogativa fondamentale è mantenere la “leggibilità” dello stesso, intesa come riconoscibilità nel suo complesso e dei suoi dettagli. 

Versatilità

Oramai stampa e web si equivalgono. Il marchio deve potersi adattare a qualsiasi superficie, dalla classica stampa su carta alla pubblicazione nella propria pagina web. È fondamentale perciò produrre un marchio vettoriale con la gamma cromatica relativa alla stampa (CMYK) per poi procedere alla conversione in RGB per lo schermo.

Longevità

Il design del marchio deve essere senza tempo. Non deve basarsi su mode temporanee che comprometteranno la freschezza del segno. L’obiettivo è far sì che nessuno possa capire l’epoca di progettazione.

Memorabilità

Il marchio deve essere il più riconoscibile e memorizzabile possibile. Per fare questo è necessario ottenere un segno semplice, ma visivamente d’impatto. Omettere il superfluo per non confondere e permettere un’immediata riconoscibilità.

Originalità

E’ forse l’unica norma da dover rispettare. L’originalità permette di associare il marchio all’azienda senza indugi ed è necessaria al contempo per non incorrere in guai giudiziari. Il progetto dovrà essere originale e creativo per potersi distinguere dagli altri.

Semplicità e chiarezza

Un marchio semplice sarà anche d’impatto! Le decorazioni confondono e basta. Il segno deve essere elementare per non compromettere il messaggio e le idee da trasferire al pubblico. Il design deve rappresentare e incarnare l’azienda e la sua mission.

Hai letto il nostro articolo “La grafica nel web design“?

Come costruire un marchio

01 Briefing

Brainstorming per costruire un marchio aziendaleIl briefing è la prima fase fondamentale per conoscere il cliente e fare un’attenta analisi della sua azienda, sapere quale sarà il target a cui si rivolgerà, gli obiettivi che vorrà raggiungere, chiedere se l’azienda ha già una propria storia e cosa vuol trasmettere con il proprio Logo.

Si redige successivamente un documento di resoconto che, oltre a fungere da vademecum, fisserà quanto detto in sede di riunione.

02 Analisi dati e ricerca

Una volta fissate le informazioni sul nostro cliente si procede all’analisi di quanto raccolto e alla ricerca di informazioni volte a dare un verso al lavoro. Si studiano testi, si naviga nel web e si fanno ricerche correlate per quanto riguarda i competitor. È anche la fase del brainstorming in cui ci si scambiano idee e intuizioni con i propri colleghi e ci si appunta possibili basi di partenza.

Si aspetta una prima fase di feedback sul concept da parte del cliente che ci dovrà indicare se stiamo percorrendo la strada giusta.

03 Sketch su carta

costruire un marchio sketchbook 4plan agenzia di web marketing Umbria Perugia Assisi Orvieto Spello Terni Gubbio Milano Firenze Roma Tori

Costruire un marchio, sketchbook

Prima di prendere il mouse in mano è bene schizzare su carta le intuizioni raccolte. È un metodo che permette in breve tempo di visualizzare un’idea e svilupparla dinamicamente. Si fanno varianti, si tolgono dettagli, si sovverte il tutto e poi si ricomincia fino a quando si giunge a un segno veramente originale e interessante.

Si passa poi alla progettazione su pc. Per fare questo si può lavorare direttamente su schermata bianca oppure ricalcando digitalmente la scannerizzazione di un proprio bozzetto su carta.

04 Bianco e nero

Per costruire un marchio è importante (ma non obbligatorio) partire dal bianco e nero. Questo va fatto perché se un segno grafico funziona in “monocromia”, funzionerà bene anche a colori.

Inoltre si prevede quasi sempre una versione bianca e/o nera in quanto necessaria per l’applicazione del marchio su diverse superfici. Uno sfondo uguale alla cromia del marchio o più scura ne impedirebbe la leggibilità.

Successivamente si sceglie il colore o i colori. È consigliabile usarne al massimo 3 ed evitare le sfumature problematiche sia in stampa che per la leggibilità. Anche i colori si devono basare sul concept elaborato nella fase due. Ciò significa anche che potrebbero non essere usati.

05 Abbina un logotipo

costruire-marchio-tipografia-4plan-agenzia-di-web-marketing-Umbria-Perugia-Assisi-Orvieto-Spello-Terni-Gubbio-Milano-Firenze-Roma-Tori-300x183

Il dietro le quinte della tipografia

Nella quinta fase ci si dedica alla scelta tipografica che costituirà il cosiddetto logotipo: la parte testuale che può vivere anche indipendentemente dal marchio e viceversa. È consigliabile evitare più di due font, garantire la chiarezza e leggibilità e creare un equilibrio armonico con il marchio.

Anche il logotipo subisce la stessa analisi per la cromia e soprattutto si può intervenire sulle singole lettere per personalizzare il tutto.

 


Dopo che avrai appreso queste linee guida generali su come costruire un marchio aziendale potrai elaborare un percorso di lavoro personale. L’importante è non fermarsi alle prime intuizioni e sviluppare sempre le proprie idee. Buon lavoro!

 
Logo-4plan-agenzia-di-web-marketing-Umbria-Perugia-Gubbio-Terni-Assisi

Home blog | Scopri 4plan | Contatti 4plan

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

x

Check Also

Strumenti monitoraggio immagine aziendale 4plan-agenzia-di-web-marketing-Umbria-Perugia-Assisi-Orvieto-Spello-Terni-Gubbio-Milano-Roma-Torino-Firenze

Come costruire e monitorare l’Immagine Aziendale

Dopo aver creato la propria immagine aziendale e la reputazione del tuo brand è necessario promuoverle ...

La grafica nel web design 4plan agenzia di web marketing Umbria Perugia Assisi Orvieto Spello Terni Gubbio Milano Roma Torino Firenze

La grafica nel Web Design

L’importanza e i trucchi del mestiere per comunicare efficacemente col tuo sito web L’utilizzo della ...

Utilizzando il sito accetti l'utilizzo dei cookie Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi